Funnel marketing: cos’è e i vantaggi per il tuo business

Ottobre 12, 2022
Ottobre 12, 2022 grace

Funnel marketing: cos’è e i vantaggi per il tuo business

Funnel marketing: la strategia vincente per ciò che riguardo le vendite e la fidelizzazione dei clienti.

Funnel marketing, cos’è?

Partiamo dalla sua definizione più classica.

Il funnel è un modello di marketing tradizionalmente impiegato per descrivere e analizzare il path to purchase, ossia il percorso compiuto dal consumatore nel corso del processo di acquisto: dal momento della consapevolezza dell’esistenza di un certo prodotto, all’acquisto del prodotto medesimo.

La parola funnel rimanda all’immagine dell’imbuto e non è un caso se questa viene impiegata per spiegare al meglio questo percorso: un utente, attratto dal prodotto, “cade” nell’imbuto ed inizia a paragonare il prodotto ad altri simili, successivamente sarà pronto all’acquisto.

Il funnel di marketing può essere riassunto in 5 fasi generiche:

Consapevolezza

Considerazione

Conversione

Acquisto

Fidelizzazione

Quali sono i vantaggi del marketing funnel?

Grazie alla strategia funnel marketing si disegnano tutte le fasi decisionali dell’utente.

In questo modo sarà più semplice pianificare delle azioni mirate in uno step preciso.

Il funnel ti consente di vedere in quale fase stai perdendo clienti e di conseguenza cambiare strategia.

Focalizzarsi sul funnel, ottimizzandolo, è di estrema importanza per il successo del tuo business.

L’aumento del mercato concorrenziale e la crescente abilità dei consumatori nel confrontare prezzi e offerte, può mettere a rischio il successo delle strategie di marketing se non sono studiate in maniera adeguata.  Non si può più pensare di sottoporre dei prodotti ad un gruppo indefinito di persone senza avere un obiettivo preciso.

Così facendo, raggiungere l’utente davvero interessato risulterà alquanto complesso.

Il metodo AIDA

Nel 1898 viene introdotto nel mercato pubblicitario il metodo AIDA, ripreso più volte nel corso del tempo e adattato a diversi contesti tecnologici, oggi è ancora è un punto di riferimento per realizzare una strategia marketing vincente.

Se scomponiamo l’acronimo AIDA, le singole lettere indicano i 4 punti principali del funnel:

Awereness

Interest

Desire

Action

La prima fase del funnel è quella della consapevolezza: punta sul branding, fai conoscere agli utenti i tuoi valori e la tua unique value proposition.

Ora gli occhi dell’utente sono su di te, ma è importante convincerlo a rimanere.

In che modo? Suscita interesse, comunica i vantaggi del tuo prodotto e i punti di forza stabilendo autorevolezza.

Arrivati a questo punto, l’utente è coinvolto e desidera il prodotto ma è ancora indeciso se procedere verso l’acquisto.                       Velocizza questa fase impiegando delle strategie di persuasione, fai leva sul senso di scarsità del prodotto o su quello di urgenza.

Ultimo step, l’azione: l’utente ti ha scelto e ora non resta che guidarlo verso l’acquisto. Per far in modo che questo avvenga ricorri alle call to action, considerando i fattori che più influenzano questa fase.

Il metodo AIDA si difende bene dalla sua età essendo ancora oggi una strategia valida, però non contempla ciò che avviene dopo la fase di acquisto, come la fidelizzazione del cliente e la potenzialità di diventare brand ambassador, raccontando la personale esperienza di acquisto alle cerchie più vicine.